Fisco, verso l’addio agli scontrini fiscali

FISCO ADDIO SCONTRINI 195È quanto comporterà la completa tracciabilità, come ha detto Rossella Orlandi, direttore dell’Agenzia delle Entrate.

ROMA (WSI) – Addio scontrini? E’ una decisione che potrà essere presa “in prospettiva”, una volta che sarà attuata la completa tracciabilità. E’ quanto ha detto alla Camera Rossella Orlandi, direttore dell’Agenzia delle Entrate.

“In prospettiva l’attuazione della completa tracciabilità comporterà l’abbandono di alcuni strumenti risultati inefficaci (come i misuratori fiscali e le ricevute fiscali), con minori oneri per le imprese ed il progresso abbandono di controlli massivi sul territorio da parte dell’amministrazione finanziaria”.
“La lotta all’evasione «non deve mirare solo a recuperare risorse ma anche a dare risposte alla sempre più diffusa e pressante esigenza di legalità ed equità”, ha detto Orlandi, parlando alla Commissione finanze della Camera.

Con la Legge di stabilità 2015, “il nostro Paese si appresta a cambiare mentalità e a ridisegnare il rapporto tra Fisco e contribuente, improntato sul patto di reciproca fiducia, che mira a trasformare il cittadino in protagonista attivo della propria posizione fiscale” E “il Fisco è chiamato ora ad un deciso cambio di rotta”. Arrivano forme più avanzate di comunicazione “anche in termini preventive rispetto alle scadenze fiscali”.

Il tutto con minori oneri per le imprese e il progressivo abbandono di controlli massivi sul territorio da parte dell’amministrazione finanziaria. L’aspettativa è che la fatturazione elettronica ora operativa solo con la Pa possa poi essere utilizzata anche nei rapporti tra imprese. di Giovanni Parente – Il Sole 24 Ore – leggi su http://24o.it/1pDOCZ

Orlandi: scoveremo gli evasori grazie alla tracciabilità dei pagamenti.
L’aveva annunciato il corposo rapporto sul Fisco presentato in Parlamento dal ministro Padoan. L’ha ribadito ieri la direttrice dell’Agenzia delle Entrate Rossella Orlandi: lo scontrino ha i giorni contati. Sembra un controsenso per un governo che s’aspetta un contributo sempre più importante dai ricavi procurati dalla lotta all’evasione, ma non è così: l’obiettivo, infatti, è aumentare la tracciabilità dei pagamenti, archiviando le certificazioni cartacee, bollate come «inefficaci», e abbandona.

Fonte: http://www.wallstreetitalia.com/article/1769928/fisco-verso-l-addio-agli-scontrini-fiscali.aspx

di: WSI | Pubblicato il 07 novembre 2014

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Inoltre, non richiede né percepisce contributi pubblici per l’editoria. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.
error

Segui Faro Network sui social