DALLA UE DANNI FISCALI ALL’ITALIA PER CIRCA 7 MILIARDI DI DOLLARI

Unione europea? In che senso? Perché in questa Ue che racconta d’essere un’unione, nei fatti è un calderone con dentro regimi fiscali completamente differenti l’uno dall’altro e in aperto contrasto, al punto da provocare ingenti danni ad alcune nazioni e inediti profitti ad altre.

Dalla UE danni fiscali all’Italia

La concorrenza fiscale messa in atto in alcuni paesi membri dell’Unione europea, vero e proprio dumping fiscale, si traduce per l’Italia in un danno economico tra 5 e gli 8 miliardi di dollari.

Lo ha sottolineato nella sua prima relazione al Parlamento nella vesta di presidente dell’Antitrust, Roberto Rustichelli. ”La concorrenza fiscale – ha detto – genera esternalità negative che costano a livello globale 500 miliardi di dollari l’anno, con un danno per l’Italia stimato tra i 5 e gli 8 miliardi di dollari l’anno”.  ilnazionalista.it

Imola Oggi2 luglio 2019

Apri Faro Network e clicca su Mi piace

                                                                                                                     CONDIVIDI L’ARTICOLO

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Inoltre, non richiede né percepisce contributi pubblici per l’editoria. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.