Otto parlamentari PD hanno presentato alla Camera una proposta di legge per abolire i vitalizi

L’ex Presidente del Consiglio,  Enrico Letta: “La nostra battaglia per l’abolizione dei vitalizi”. Ecco i firmatari della proposta di legge: LETTA, BOCCIA, DAL MORO, DE MICHELI, GARAVINI, MAZZARELLA, MOSCA, VACCARO.

OTTO PARLAMENTARI PD HANNO PRESENTATO ALLA CAMERA UNA PROPOSTA DI LEGGE PER ABOLIRE I VITALIZI

 

L’ex Presidente del Consiglio,  Enrico Letta: “La nostra battaglia per l’abolizione dei vitalizi”. Ecco i firmatari della proposta di legge: LETTA, BOCCIA, DAL MORO, DE MICHELI, GARAVINI, MAZZARELLA, MOSCA, VACCARO.

LA VITTORIA DEL M5S: SÌ AL REDDITO DI CITTADINANZA PER TUTTI!

 

Il Reddito di cittadinanza non è più una speranza, è diventato realtà! Con 451 sì, 147 no e 42 astensioni, il Parlamento europeo ha detto di sì alla proposta del gruppo Efdd, Movimento 5 Stelle! Il rapporto è un road map per azzerare la povertà in Italia ma anche in Europa. Infatti, l’Italia insieme alla Grecia è l’unico Paese a non prevedere un reddito minimo per tutti i cittadini.

È UFFICIALE: ALTRI 5 ANNI DI GLIFOSATO. LA GERMANIA VOTA A FAVORE E SPOSTA GLI EQUILIBRI

 

Gli Stati membri in sede di comitato d’appello hanno trovato la maggioranza qualificata e rinnovato l’uso di glifosato per altri 5 anni. Coloro i quali non si sono opposti sono colpevoli di un crimine contro l’Europa: non esistono atti scientificamente comprovati della non cancerogenicità di questo pesticida. Sono perfino stati ignorati i limiti per l’utilizzo del glifosato su parchi pubblici, l’uso disseccante preraccolto (che ci mette in forte competizione con gli Stati del Nord Europa a danno delle nostre coltivazioni) e i restringimenti per gli usi non professionali.

FORZA ITALIA E PD VOTANO L’INVASIONE CINESE: È UN SUICIDIO PER LE IMPRESE ITALIANE

 

L’Europa ha scelto il suicidio. Il nuovo regolamento antidumping approvato dal Parlamento europeo con i voti favorevoli di Forza Italia e Partito Democratico è un boomerang per le imprese italiane, soprattutto per quelle piccole e medie.

VITTIME DI VIOLENZA: LA VERGOGNA DEI RISARCIMENTI STABILITI DAI PARTITI

 

Quanto vale la vostra vita? Per l’attuale Governo 8.200 euro. Ma anche meno, se la vita non la perdi ma subisci “semplicemente” violenza. Uno stupro, per esempio, per il Pd deve essere risarcito con 4.800 euro. Sarebbe interessante sapere cosa pensano le donne che siedono sugli scranni di questo esecutivo di questa cifra.

Il Ceta entra in vigore senza essere stato votato: paradossi della democrazia in Europa

 

Domani muore la democrazia. Il trattato di libero scambio fra Europa e Canada – il Ceta – entrerà provvisoriamente in vigore senza aspettare il sì definitivo degli Stati membri.

SALERNO, CIRIELLI (FdI): TROPPI FURTI, GOVERNO INTERVENGA E GARANTISCA SICUREZZA

 

Cirielli 150x127“Ho presentato un’interrogazione parlamentare al ministro dell’Interno, Marco Minniti, per chiedere un intervento del governo sull’escalation di furti verificatisi negli ultimi mesi nel centro storico a Salerno.

BARCELLONA, CIRIELLI (FDI): ESPULSIONE E PERDITA CITTADINANZA PER RADICALIZZATI

 

EDMONDO-CIRIELLI - 230

“Gli ultimi attentati devono far riflettere gli italiani e gli europei. È necessario ripensare due concetti che il politicamente corretto della sinistra e dei circoli culturali del buonismo hanno finora imposto, forti del loro controllo su molti media: l’accoglienza e l’integrazione.

Iannone (FdI-An): Gli Stati Generali del centrodestra in Campania sono solo uno spot mal riuscito di Forza Italia

 

Il Presidente Regionale di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, Antonio Iannone, ha dichiarato: “Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale in Campania è un Partito aperto al dialogo quando il confronto è vero e sui temi che riguardano la vita dei Cittadini, marchette e schemi politici triti e ritriti non ci interessano.

Iannone Antonio 2

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Inoltre, non richiede né percepisce contributi pubblici per l’editoria. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.