Terra dei Fuochi, Micillo (M5S): “Bocciati emendamenti su registro tumori e inceneritore”

terra-dei-fuochi-ragazzaIl deputato del Movimento 5 Stelle: “Vogliono bonificare con le chiacchiere: ci hanno bocciato in Commissione Ambiente tre importantissimi emendamenti: Il primo emendamento è per la pubblicazione, da parte dell’Istituto Superiore Sanità, del registro tumori e delle analisi epidemiologiche in Campania; il secondo prevede carcere e multe per chi falsifica i documenti relativi alla classificazione di rifiuti, o i test di biomonitoraggio; il terzo sull’inceneritore di Giugliano”.

La Commissione Ambiente della Camera dei Deputati ha presentato una serie di emendamenti al decreto sulle emergenze ambientali e industriali (in cui si dispone essenzialmente sulla Terra dei fuochi e sull’Ilva) proponendo, tra le altre cose, l’integrazione allo studio “Sentieri” dell’Istituto superiore di Sanità per le aree inquinate, messa in sicurezza d’urgenza dei terreni e bonifica ambientale dei siti, tecniche di telerilevamento, maggiore attenzione alle falde d’acqua eventualmente contaminate, analisi chimiche, mappatura e costituzione di una banca dati dei terreni agricoli ‘sani’, utilizzo delle forze dell’ordine a presidio del territorio. Nella parte riguardante l’Ilva di Taranto ci sono emendamenti sull’esenzione dal ticket sanitario per almeno 5 anni per gli abitanti di della città pugliese e di  Statte, che saranno esentati anche dal pagamento dell’Imu sulla prima casa per tre anni.

Per la parte dedicata alla Terra dei Fuochi sono state presentate anche proposte di modifiche sull’esclusione dal Patto di Stabilità nei comuni che devono sostenere le spese per la bonifica. In particolare in ambito sanitario, l’Istituto superiore di sanità può aggiornare lo studio ‘Sentieri’ stabilendo eventuali potenziamenti degli studi epidemiologici. Allo studio anche la realizzazione del sistema Simage (Sistema integrato per il monitoraggio ambientale e la gestione delle emergenze) per creare una rete di monitoraggio della qualità dell’aria. I sindaci avranno maggiori responsabilità e, per finire, verrà predisposto un sistema per la tracciabilità dei prodotti alimentari.

In questo quadro il Movimento 5 Stelle ha innescato la polemica. Salvatore Micillo, deputato facente parte della commissione ambiente, ha scritto sulla sua pagina facebook: “Vogliono bonificare con le chiacchiere: ci hanno bocciato in Commissione Ambiente tre importantissimi emendamenti: Il primo emendamento è per la pubblicazione, da parte dell’Istituto Superiore Sanità, del registro tumori e delle analisi epidemiologiche in Campania; il secondo prevede carcere e multe per chi falsifica i documenti relativi alla classificazione di rifiuti, o i test di biomonitoraggio; il terzo sull’inceneritore di Giugliano”.

Approfondimenti: Terra dei Fuochi

Fonte: http://www.fanpage.it/terra-dei-fuochi-micillo-m5s-bocciati-emendamenti-su-registro-tumori-e-inceneritore/

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Inoltre, non richiede né percepisce contributi pubblici per l’editoria. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.