M5S

LA VITTORIA DEL M5S: SÌ AL REDDITO DI CITTADINANZA PER TUTTI!

 

Il Reddito di cittadinanza non è più una speranza, è diventato realtà! Con 451 sì, 147 no e 42 astensioni, il Parlamento europeo ha detto di sì alla proposta del gruppo Efdd, Movimento 5 Stelle! Il rapporto è un road map per azzerare la povertà in Italia ma anche in Europa. Infatti, l’Italia insieme alla Grecia è l’unico Paese a non prevedere un reddito minimo per tutti i cittadini.

È UFFICIALE: ALTRI 5 ANNI DI GLIFOSATO. LA GERMANIA VOTA A FAVORE E SPOSTA GLI EQUILIBRI

 

Gli Stati membri in sede di comitato d’appello hanno trovato la maggioranza qualificata e rinnovato l’uso di glifosato per altri 5 anni. Coloro i quali non si sono opposti sono colpevoli di un crimine contro l’Europa: non esistono atti scientificamente comprovati della non cancerogenicità di questo pesticida. Sono perfino stati ignorati i limiti per l’utilizzo del glifosato su parchi pubblici, l’uso disseccante preraccolto (che ci mette in forte competizione con gli Stati del Nord Europa a danno delle nostre coltivazioni) e i restringimenti per gli usi non professionali.

FORZA ITALIA E PD VOTANO L’INVASIONE CINESE: È UN SUICIDIO PER LE IMPRESE ITALIANE

 

L’Europa ha scelto il suicidio. Il nuovo regolamento antidumping approvato dal Parlamento europeo con i voti favorevoli di Forza Italia e Partito Democratico è un boomerang per le imprese italiane, soprattutto per quelle piccole e medie.

VITTIME DI VIOLENZA: LA VERGOGNA DEI RISARCIMENTI STABILITI DAI PARTITI

 

Quanto vale la vostra vita? Per l’attuale Governo 8.200 euro. Ma anche meno, se la vita non la perdi ma subisci “semplicemente” violenza. Uno stupro, per esempio, per il Pd deve essere risarcito con 4.800 euro. Sarebbe interessante sapere cosa pensano le donne che siedono sugli scranni di questo esecutivo di questa cifra.

Il Ceta entra in vigore senza essere stato votato: paradossi della democrazia in Europa

 

Domani muore la democrazia. Il trattato di libero scambio fra Europa e Canada – il Ceta – entrerà provvisoriamente in vigore senza aspettare il sì definitivo degli Stati membri.

L’Aifa ci dà ragione sul farmaco che induce i bambini al suicidio: Lorenzin sveglia!

La paroxetina NON deve essere somministrata ai bambini. L’Agenzia italiana del farmaco esce allo scoperto e in una nota dà ragione al gruppo Efdd – MoVimento 5 Stelle che nel 2015 aveva lanciato l’allarme su un potente antidepressivo a base di Paroxetina, prescritto da migliaia di medici in Italia e in tutta Europa, che induce al suicidio e all’aggressività.

Derivati, bruciati già 29 miliardi: ci costano quanto una manovra

La Corte dei Conti ha aperto un atto di citazione: i contratti derivati firmati dal Tesoro con la Morgan Stanley, tra il 2011 e il 2012, sono costati allo Stato oltre 3 miliardi di euro. Ma non si tratta solo di un unico caso: tutti i contratti finora stipulati a destra e a manca ci sono costati ufficialmente già 29 miliardi nel periodo 2011-2016, tra interessi netti sborsati alle banche e altre operazioni connesse. E i derivati ancora in vita rischiano di mandare in fumo una cifra vicina ai 40 miliardi nei prossimi anni. Un’ecatombe.

Rifiuti Campania, M5S presenta esposto alla Corte dei Conti

Richiesta di accertamento possibile danno erariale per impiantistica frazione umida dei rifiuti urbani. 7 Giugno 2017 – Napoli, è stato depositato in mattinata un esposto presso la Procura Regionale della Corte dei Conti dalla senatrice Vilma Moronese e dal Presidente di Vigilanza Rai Roberto Fico.

#StopCETA: no al trattato che uccide il Made in Italy

Il primo ministro canadese, Trudeau, qualche giorno fa è venuto alla Camera dei deputati. A riceverlo in pompa magna prima la presidente della Camera, Boldrini, e poi il presidente del Consiglio Gentiloni, che, in conferenza stampa con il premier canadese accanto, ha svelato la vera mission delle vacanze romane di Trudeau: sponsorizzare il Ceta, l’accordo commerciale di libero scambio tra Canada ed Unione Europea che asfalta Made in Italy e sovranità nazionale.

In Svizzera il referendum dei cittadini contro i pesticidi

Una rivoluzione ecologica si aggira nel cuore dell’Europa. In Svizzera, a Neuchâtel, grazie allo strumento del referendum propositivo ancora inesistente in Italia, i cittadini stanno promuovendo un’agricoltura senza pesticidi di sintesi, quelli cioè tossici per la salute dell’uomo e dell’ambiente.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Inoltre, non richiede né percepisce contributi pubblici per l’editoria. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.