Tag Archives: reato

Cassazione: urlare di notte è reato

SUPREMA CORTE – Nessuna depenalizzazione del reato di disturbo della quiete pubblica. La sentenza del 14 febbraio 2017.

Pronto soccorso: scatta il reato per il medico che rinvia la visita

CORTE  DI CASSAZIONE – L’assegnazione del codice di triage all’atto dell’accettazione vale soltanto a definire un ordine di visita fra più pazienti in attesa. Rifiuto di atti di ufficio. L’età  e le richieste d’intervento dell’infermiera nella sentenza n. 40753/2016.

Diritto d’autore: scatta il reato per chi fotocopia il libro

CORTE DI CASSAZIONE – I principi sanciti dalla Sezione Terza nella sentenza n. 9209/2016.

Maltrattamenti in famiglia: c’è il reato anche se in danno del convivente

CORTE DI CASSAZIONE – I principi sanciti nella sentenza n. 8401/2016 per la convivenza “more uxorio” quando vi è rapporto tendenzialmente stabile, sia pure naturale e di fatto, instaurato tra le due persone, con legami di reciproca assistenza e protezione.

Rifiuto di atti d’ufficio: quando il silenzio del Responsabile dell’Ufficio tecnico integra reato

CORTE DI CASSAZIONE – LA DEFINIZIONE DI PROVVEDIMENTO DATO PER RAGIONE DI GIUSTIZIA NELLA SENTENZA DELLA SUPREMA CORTE, SEZ. VI, N. 4417/2015.

Omissione di atti d’ufficio: quando il silenzio della P.A. è reato

REATI BIANCHI – IL FORMARSI DEL SILENZIO-RIFIUTO ALLA SCADENZA DEL TERMINE DI 30 GIORNI DALLA RICHIESTA. LE CONSEGUENZE NEI PRINCIPI SANCITI DALLA CORTE DI CASSAZIONE SEZ. VI SENTENZA N. 42610/2015.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Inoltre, non richiede né percepisce contributi pubblici per l’editoria. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.